• Piazzetta Maestri del Lavoro d'Italia 13 - Quartiere della fornace - 35026 Conselve Padova
  • Tel: 049 9500211
  • info@policonselvano.it
logo
  • Parere Ord. Pubblicità
    N.69-16/04/2013 Ordine Medici di Pd
  • Aut.ne Regionale B54  
DM. 18-12-82 - DM. 28-2-8
  • Autorizzazione Comune di Conselve N.07 del 10/12/2012
N.07 del 10/12/2012
    • 09 AGO 17
    • 0
    Servizio di Oculistica

    Servizio di Oculistica

    Una VISITA OCULISTICA è composta da una serie di test effettuati dal medico specialista in oftamologia per valutare le condizioni di salute degli occhi e misurare l’acutezza visiva di una persona, ossia la capacità di mettere a fuoco e distinguere gli oggetti.

    Anche se non si avvertono sintomi soggettivi, è raccomandabile eseguire dei controlli oculistici periodici ed approfonditi di routine, anche in considerazione del fatto che molte malattie oculari sono asintomatiche.

    Generalmente, la visita oculistica primaria si svolge con un esame esterno degli occhi, poi vengono eseguiti dei test specifici per l’acutezza visiva, la funzionalità pupillare, la motilità dei muscoli esterni dell’occhio, la misurazione della pressione interna degli occhi (tonometria) e, infine, l’esame del fondo oculare.

    Le congiuntive e la sclera possono essere ispezionate, utilizzando una fonte di luce intensa ed un biomicroscopio per l’osservazione dei dettagli. La cornea e l’iride vengono osservati in modo simile.

    La visita prevede già senza altra dicitura la prescrizione di lenti e/o lo studio del film lacrimale.

    QUANDO EFFETTUARE UNA VISITA OCULISTICA AD UN BAMBINO

     

    Anche se il bambino non ha mai avuto problemi di vista, è bene sottoporlo a controlli alle seguenti età:
    a 3 anni si possono rilevare difetti visivi (differente visione tra i due occhi) che potrebbero essere causa di ambliopia (occhio pigro) o strabismo
    a 6 anni in concomitanza con l’inizio della scuola dell’obbligo.

    Successivamente, e secondo le indicazioni dell’oculista, è consigliato effettuare visite periodiche.
    QUANDO ANTICIPARE LA VISITA OCULISTICA

     

    Uno strabismo improvviso, la tendenza a ravvicinare gli oggetti, la tendenza ad avvicinarsi al televisore con sensazione di difficoltà a vedere gli oggetti lontani, una congiuntivite che non passa con la terapia prescritta dal Pediatra, un riflesso bianco della pupilla (leucocoria) sono sempre meritevoli di visita oculistica tempestiva

    Leave a reply →